corte di giustizia europea sentenze 2020

Commissione europea contro Repubblica italiana. Con la sua questione, il giudice del rinvio chiede, in sostanza, se l'articolo 27, paragrafi 2 e 3, della decisione quadro 2002/584 debba essere interpretato nel senso che la regola della specialità di cui al paragrafo 2 di tale articolo non osta a una misura restrittiva della libertà adottata nei confronti di una persona oggetto di un primo mandato d'arresto europeo a causa di fatti diversi da quelli posti a fondamento della sua consegna in esecuzione di tale mandato e anteriori a tali fatti, qualora tale persona abbia lasciato volontariamente il territorio dello Stato membro di emissione del primo mandato e sia stata consegnata al medesimo, in esecuzione di un secondo mandato d'arresto europeo emesso successivamente a detta partenza ai fini dell'esecuzione di una pena privativa della libertà, a condizione che, in relazione al secondo mandato d'arresto europeo, l'autorità giudiziaria dell'esecuzione di quest'ultimo abbia dato il proprio assenso all'estensione dell'azione penale ai fatti che hanno dato luogo alla suddetta misura restrittiva della libertà. L'assenso è accordato qualora il reato per cui è richiesto dia esso stesso luogo a consegna conformemente al disposto della presente decisione quadro. SENTENZE Corte di Giustizia Europea. Sentenze e altri c. Belgio 19. 18. La même procédure est d'application aux cas de non-respect des arrêts de la Cour de justice. Ogni Stato membro può notificare al Segretariato generale del Consiglio dell'Unione europea che nei suoi rapporti con altri Stati membri che hanno effettuato la stessa notifica si presume che sia stato accordato l'assenso all'azione penale, alla condanna o alla detenzione ai fini dell'esecuzione di una pena o di una misura di sicurezza privative della libertà per eventuali reati anteriori alla consegna diversi da quello per cui è stato consegnato salvo che in un caso specifico l'autorità giudiziaria dell'esecuzione faccia una diversa dichiarazione nella sua decisione relativa alla consegna. 1, comma 644, lett. I considerando 5 e 6 della decisione quadro 2002/584 sono del seguente tenore: «(5) L'obiettivo dell'Unione di diventare uno spazio di libertà, sicurezza e giustizia comporta la soppressione dell'estradizione tra Stati membri e la sua sostituzione con un sistema di consegna tra autorità giudiziarie. Per quanto riguarda la Stanleyparma, essa esercita, in qualità di intermediario della Stanleybet Malta e in cambio di una remunerazione, un'attività di offerta e di raccolta di scommesse. 9. 36. P.Q.M.la Corte (Quarta Sezione) dichiara: L'articolo 27, paragrafi 2 e 3, della decisione quadro 2002/584/GAI del Consiglio, del 13 giugno 2002, relativa al mandato d'arresto europeo e alle procedure di consegna tra Stati membri, come modificata dalla decisione quadro 2009/299/GAI del Consiglio, del 26 febbraio 2009, dev'essere interpretato nel senso che la regola della specialità di cui al paragrafo 2 di tale articolo non osta a una misura restrittiva della libertà adottata nei confronti di una persona oggetto di un primo mandato d'arresto europeo a causa di fatti diversi da quelli posti a fondamento della sua consegna in esecuzione di tale mandato e anteriori a tali fatti, qualora tale persona abbia lasciato volontariamente il territorio dello Stato membro di emissione del primo mandato e sia stata consegnata al medesimo, in esecuzione di un secondo mandato d'arresto europeo emesso successivamente a detta partenza ai fini dell'esecuzione di una pena privativa della libertà, a condizione che, in relazione al secondo mandato d'arresto europeo, l'autorità giudiziaria dell'esecuzione di quest'ultimo abbia dato il proprio assenso all'estensione dell'azione penale ai fatti che hanno dato luogo alla suddetta misura restrittiva della libertà. e altri c. Belgio Watch Queue Queue. 1000 + casi IVA nella UE. di Paola Rossi . 31. Se un giudice nazionale è in dubbio sull’interpretazione o sulla validità di una normativa dell’UE, può chiedere chiarimenti alla Corte. Noté /5: Achetez Guida all'IVA europea. 7. 17. Ai sensi dell'articolo 1, comma 66, della legge del 13 dicembre 2010, n. 220 - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2011) (GURI n. 297, del 21 dicembre 2010; in prosieguo: la «legge di stabilità 2011»): a) (...) l'imposta unica (...) è comunque dovuta ancorché la raccolta del gioco, compresa quella a distanza, avvenga in assenza ovvero in caso di inefficacia della concessione rilasciata dal Ministero dell'economia e delle finanze -Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato; b) l'articolo 3 del decreto legislativo [n. 504/1998] si interpreta nel senso che soggetto passivo d'imposta è chiunque, ancorché in assenza o in caso di inefficacia della concessione rilasciata dal Ministero dell'economia e delle finanze -Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, gestisce con qualunque mezzo, anche telematico, per conto proprio o di terzi, anche ubicati all'estero, concorsi pronostici o scommesse di qualsiasi genere. Sentenza della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo del 3 settembre 2020 - Ricorso n.34297/09 - Causa Facchinetti contro l'Italia ©Ministero della Giustizia, Direzione Generale degli Affari giuridici e legali, traduzione eseguita dalla dott.ssa Maria Caterina Tecca, funzionario linguistico. Sentenze 2. 4. sentenza della Corte di Giustizia Europea del 16/7/2020 sui giudici di Pace in Italia . Non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento? Dall'altro, il mantenimento in vigore di tale mandato può portare a limitare i temperamenti dell'esecuzione della pena detentiva inflitta nei suoi confronti, influire sulla decisione relativa alla sospensione condizionale di tale pena e, nell'ipotesi in cui tale sospensione sia concessa, divenire l'unico fondamento giuridico per il mantenimento in detenzione di XC. del 2014 numero C131/12 (13/05/2014) Corte di Giustizia Europea, Grande Sez. Il decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 1° marzo 2006, n. 111 - Norme concernenti la disciplina delle scommesse a quota fissa su eventi sportivi diversi dalle corse dei cavalli e su eventi non sportivi da adottare ai sensi dell'articolo 1, comma 286, della legge 30 dicembre 2004, n. 311 (GURI n. 67, del 21 marzo 2006), all'articolo 16 prevede che il concessionario effettui il pagamento delle somme dovute a titolo di imposta unica. Tenez-vous toujours au courant des notre nouveautés. Watch Queue Queue del 2014 numero C364/13 (18/12/2014) Corte di Giustizia Europea, Grande Sez. Sentenza della Corte di Giustizia Europea del 16/7/2020 sui Giudici di Pace in Italia. Il 22 agosto 2018 la Staatsanwaltschaft Flensburg (procura di Flensburg, Germania) ha chiesto al Tribunal da Relação de Évora (Corte d'appello di Évora), in quanto autorità giudiziaria dell'esecuzione del mandato d'arresto europeo indicato al punto 11 della presente sentenza, di rinunciare all'applicazione della regola della specialità e di acconsentire all'esecuzione della pena inflitta dall'Amtsgericht Niebüll (Tribunale circoscrizionale di Niebüll) il 6 ottobre 2011. 21. Infine, come emerge dalla giurisprudenza della Corte, la regola della specialità è connessa alla sovranità dello Stato membro di esecuzione e conferisce alla persona ricercata il diritto di essere sottoposta a procedimento penale, condannata o altrimenti privata della libertà unicamente per il reato per cui è stata consegnata (sentenza del 1° dicembre 2008, Leymann e Pustovarov, C-388/08 PPU, EU:C:2008:669, punti 43 e 44). Consiglio di Stato, sez. 1. A tale riguardo, occorre constatare, in primo luogo, che il presente rinvio pregiudiziale verte sull'interpretazione della decisione quadro 2002/584, la quale rientra nei settori disciplinati dal titolo V della parte terza del Trattato FUE, relativo allo spazio di libertà, sicurezza e giustizia. 43, comma 11, del Tusmar (“Testo unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici”) con il principio di libertà di stabilimento sancito dall’art. Pertanto, dal momento che, nel caso di specie, XC ha lasciato volontariamente il territorio tedesco dopo aver scontato in tale Stato membro la pena cui era stato condannato per i fatti oggetto del primo mandato d'arresto europeo emesso dalla procura di Hannover il 23 agosto 2016, tale persona non è più legittimata a invocare la regola della specialità relativa a tale primo mandato d'arresto europeo. 43. 3) Se gli artt. Tale domanda è stata presentata nell'ambito di un procedimento penale a carico di XC, che è stato condannato in Germania a una pena detentiva per fatti qualificati come violenza sessuale aggravata ed estorsione, commessi in Portogallo nel corso dell'anno 2005. By filling out the form we will send you by email, free of charge, the original volume of this publication La domanda di pronuncia pregiudiziale verte sull'interpretazione degli articoli 52, 56 e 57 TFUE, nonché sull'interpretazione dei principi di non discriminazione in materia fiscale e di parità di trattamento. Poiché il Tribunal da Relação de Évora (Corte d'appello di Évora, Portogallo) aveva autorizzato la consegna di XC alle autorità giudiziarie tedesche per detto reato e XC non aveva rinunciato, in tale occasione, alla regola della specialità, quest'ultimo è stato consegnato il 22 giugno 2017 alla Repubblica federale di Germania dalle autorità giudiziarie portoghesi. 10. Corte di Giustizia Europea, Nona Sezione, Ordinanza del 26 novembre 2020. Sentenze nn. Per continuare a leggere i contenuti di questa pagina è necessario essere … Con la sua terza questione, il giudice del rinvio chiede, in sostanza, se l'articolo 56 TFUE osti a una normativa nazionale che prevede la maggiorazione dell'imposta sulle scommesse, sulla base di un imponibile forfettario coincidente con il triplo della media della raccolta effettuata presso il punto di raccolta situato in uno Stato membro, per i CTD che agiscono per conto di operatori di scommesse stabiliti in un altro Stato membro che non sono titolari di una concessione, nonché per gli stessi operatori di scommesse. A tale riguardo, il giudice del rinvio espone che, da un lato, il mandato d'arresto emesso dall'Amtsgericht Braunschweig (Tribunale circoscrizionale di Braunschweig) il 5 novembre 2018 può ostare a una sospensione dell'esecuzione della suddetta pena. Infatti, tanto l'articolo 1, paragrafo 1, della decisione quadro 2002/584, che definisce il mandato d'arresto europeo alla luce dell'obiettivo specifico da esso perseguito, quanto l'articolo 8, paragrafo 1, di tale decisione quadro, il quale esige che ogni mandato d'arresto europeo sia preciso quanto alla natura e alla qualificazione giuridica dei reati cui esso si riferisce e descriva le circostanze della loro commissione, indicano che la regola della specialità è legata all'esecuzione di uno specifico mandato d'arresto europeo. La Corte di Giustizia dell'Unione Europea – l'organo che deve garantire il rispetto del diritto nell'interpretazione e nell'applicazione dei trattati Dall'altro lato, risulta altresì da tale fascicolo che, a seguito di una richiesta formulata il 12 dicembre 2018 dalla procura di Braunschweig, diretta a esercitare l'azione penale nei confronti di XC per fatti di violenza sessuale aggravata ed estorsione, la Corte d'appello di Milano ha dato il proprio assenso all'azione penale per tali fatti il 22 marzo 2019. Inoltre, dall'articolo 16 del decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 1° marzo 2006, n. 111, emerge che gli operatori titolari di una concessione per l'organizzazione delle scommesse in Italia assolvono anch'essi l'imposta unica. «Rinvio pregiudiziale - Libera prestazione dei servizi - Articolo 56 TFUE - Giochi d'azzardo - Fiscalità - Principio di non discriminazione - Imposta unica sulle scommesse». Per rispondere alla questione pregiudiziale, occorre, in via preliminare, rammentare che il diritto dell'Unione poggia sulla premessa fondamentale secondo cui ciascuno Stato membro condivide con tutti gli altri Stati membri, e riconosce che questi condividono con esso, una serie di valori comuni sui quali l'Unione si fonda, così come precisato all'articolo 2 TUE. 24. La Corte d'appello di Milano (Italia) ha acconsentito a tale richiesta il 22 marzo 2019. 25. XC è stato posto in custodia cautelare in Germania dal 23 luglio 2019 all'11 febbraio 2020 in forza del mandato d'arresto emesso dall'Amtsgericht Braunschweig (Tribunale circoscrizionale di Braunschweig). Occorre rilevare, infatti, che la normativa nazionale di cui trattasi nel procedimento principale non prevede un regime fiscale diverso a seconda che la prestazione di servizi sia effettuata in Italia o in altri Stati membri. 37. Con tre diverse sentenze contemporanee la Corte di giustizia dell'Unione europea affronta tre profili diversi in materia di mandato d'arresto europeo . 9 dicembre 2020; Sentenze; 0; Tag: Codice Appalti - Art.166 concessioni autostradali project financing; Cerca « Prec Succ » Corte di Giustizia Europea, Nona Sezione, Ordinanza del 26 novembre 2020. Inoltre l'introduzione di un nuovo sistema semplificato di consegna delle persone condannate o sospettate, al fine dell'esecuzione delle sentenze di condanna in materia penale o per sottoporle all'azione penale, consente di eliminare la complessità e i potenziali ritardi inerenti alla disciplina attuale in materia di estradizione. e altri c. Belgio, che ha confermato la posizione della Corte di Giustizia dell’Unione europea in tema di esternalizzazione del diritto d’asilo. I tipi di casi più comuni riguardano i seguenti aspetti: 1. interpretare del diritto(pronunce pregiudiziali) - i tribunali nazionali degli Stati membri devono assicurare la corretta applicazione del diritto dell'UE, ma i tribunali di paesi diversi potrebbero darne un'interpretazione differente. Inoltre, come osservato dall'avvocato generale al paragrafo 37 delle sue conclusioni, tale interpretazione è corroborata dall'interpretazione contestuale di detta disposizione. Ha aperto i lavori Marcello Pacifico, relatori il giudice P. Coppola, gli avv. Nel settore disciplinato dalla decisione quadro 2002/584, il principio di riconoscimento reciproco, che costituisce, come risulta in particolare dal considerando 6 della stessa, il «fondamento» della cooperazione giudiziaria in materia penale, trova espressione all'articolo 1, paragrafo 2, di tale decisione quadro, che sancisce la regola secondo cui gli Stati membri sono tenuti a dare esecuzione a ogni mandato d'arresto europeo in base al principio del riconoscimento reciproco e conformemente alle disposizioni della medesima decisione quadro. 1. Nei confronti delle parti nel procedimento principale la presente causa costituisce un incidente sollevato dinanzi al giudice nazionale, cui spetta quindi statuire sulle spese. La Corte evidenzia, inoltre, altri particolari dai quali si può dedurre la violazione dell’art. La CGUE si pronuncia sui casi ad essa proposti. Il 18 settembre 2018 egli si è recato nei Paesi Bassi e, successivamente, in Italia. E' possibile scaricare il testo completo della sentenza (in formato pdf) cliccando sul link posizionato sotto la massima. 8. 23. 3. Equo processo Sentenza 8 ottobre 2019 – Ricorso n. 5425/10. 3. Conclusioni dell'Avvocato generale nella causa C-896/19 Repubblika es cs de en fr it hu mt nl pl ro sk sv. 56, 57 e 52 [TFUE], la giurisprudenza della [Corte] in materia di servizi di gioco e scommessa, di cui, in particolare, alle sentenze [del 6 novembre 2003, Gambelli e a. The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. A tal riguardo, dall'articolo 27, paragrafo 3, lettera g), della decisione quadro 2002/584 risulta che la regola della specialità prevista al paragrafo 2 di tale articolo non si applica quando l'autorità giudiziaria dell'esecuzione che ha consegnato l'interessato dia il suo assenso a che quest'ultimo sia sottoposto a procedimento penale, condannato o detenuto ai fini dell'esecuzione di una pena o di una misura di sicurezza privative della libertà per eventuali reati anteriori alla consegna, diversi da quello per cui egli è stato consegnato. In linea la traduzione delle decisioni della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo in tema di: Rispetto vita privata e familiare Sentenza 18 luglio 2019 – Ricorso n. 37748/13. Ai sensi dell'articolo 1, comma 644, lettera g), della legge del 23 dicembre 2014, n. 190 - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2015) (supplemento ordinario alla GURI n. 300, del 29 dicembre 2014), l'imposta unica si applica «su di un imponibile forfetario coincidente con il triplo della media della raccolta effettuata nella provincia ove è ubicato l'esercizio o il punto di raccolta, desunta dai dati registrati nel totalizzatore nazionale per il periodo d'imposta antecedente a quello di riferimento». Tim SpA - Direzione e coordinamento Vivendi SA contro Consip SpA e Ministero dell'Economia e delle Finanze. L'intera durata della custodia cautelare trascorsa in Italia da XC è stata detratta dalla pena cumulativa.

Gallerie D'italia Milano Tiepolo, Italia Austria 1990, Fantaghirò 1 Streaming, Cosa Può Fare Un Architetto, Me Stessa Felice Tumblr, Castel Porziano Dove Si Trova, Bocconi Quale Corso Scegliere,